giugno 14, 2018 Dipendenti

I prestiti pluriennali garantiti Inpdap e le banche convenzionate

I prestiti pluriennali garantiti Inpdap sono dei finanziamenti concessi a condizioni particolarmente vantaggiose con tassi d’interesse più bassi rispetto alla media, grazie a degli accordi tra l’Inps ed alcune banche e finanziarie attive nel settore.

Grazie a queste convenzioni i dipendenti pubblici e statali possono accedere a prestiti convenzionati, ossia dei prestiti pluriennali garantiti dall’Inps vincolati alla cessione del quinto, rimborsabili fino a 120 mesi.

Non tutte le banche e le finanziarie attive nel settore dei prestiti aderiscono alla convenzione, perciò prima di richiedere un prestito è bene controllare se l’istituto sia presente in queste liste.

Le Banche e le finanziarie convenzionate con l’Inps per i prestiti Inpdap

Le banche convenzionate con l’Istituto di previdenza sociale per l’erogazione di prestiti Inpdap convenzionati sono :

  • Banca del Mezzogiorno MCC Spa
  • Banca di Credito Cooperativo di Riano
  • Banca di Credito Popolare Società Cooperativa
  • Banca di Sassari Spa RTI
  • Banca Popolare Pugliese
  • Banco di Credito P.Azzoaglio Spa
  • Banco Popolare Soc. Cop.
  • Credito Emiliano Spa
  • Deutsche Bank Spa
  • Findomestic Banca Spa
  • Fineco Bank Spa
  • IBL Banca Spa
  • Intesa Sanpaolo
  • Nuova Cassa di Risparmio di Chieti Spa
  • Poste Italiane Spa
  • Santander Consumer Bank
  • Unicredit Spa

Questo l’elenco degli istituti bancari convenzionati con l’Inps per l’erogazione di prestiti tramite la cessione del quinto ai dipendenti pubblici e statali. Queste invece sono le finanziarie convenzionate con l’Inps :

  • Accedo SPS
  • ADV Finance Spa
  • Agos Ducato Spa
  • Apulia Pronto Prestito Spa
  • Atlantide Spa
  • BNL Finance Spa
  • Ital. Fin. Spa
  • Cassa Depositi e Prestiti Soc. Coop P.R.L.
  • Cassa Maurizio Capuano
  • Cattolica Popolare Soc. Coop.
  • Cofimar
  • Compass Spa
  • Conafi Prestito
  • Consel
  • Cooperfin Spa
  • Creditis Spa
  • Dynamica Retail Spa
  • Eurocqs Spa
  • L.A. Spa
  • Fide
  • Fiditalia
  • Figenpa Spa
  • Finanziaria Familiare
  • Fincontinuo
  • Findoro Finanziaria Spa
  • Finsab
  • Futuro
  • Istituto Finanziario Europeo SRL
  • Italcredi Spa
  • Libra Finanziaria Spa
  • C. Family Spa
  • M3 Group Spa
  • M3 Prestitichiari Spa
  • Mediocredito Europeo Spa
  • Pitagora Spa
  • Prestitinuova Spa
  • Prestitalia Spa
  • Primeitalia Spa
  • Profamily Spa
  • Races Finanziaria
  • Sefital Finanziamenti Spa
  • Siriofin
  • Spefin Finanziaria Spa
  • Terfinance Spa
  • We Finance Spa

I prestiti Inpdap erogati dalle banche e dalle finanziarie convenzionate

Presso le banche e le finanziarie convenzionate con l’Inps è possibile richiedere prestiti a condizioni particolarmente vantaggiose, riservati ai dipendenti pubblici e statali.

Si tratta di prestiti personali non finalizzati vincolati alla cessione del quinto dello stipendio, cioè prestiti la cui rata mensile non può superare 1/5 della retribuzione netta percepita.

In questo caso l’importo richiedibile è direttamente vincolato alla quota cedibile per una durata che può essere di 60 o 120 mesi, con il pagamento delle rate mensili che avviene da parte del proprio datore di lavoro tramite trattenuta diretta sulla busta paga.

Per accedere ai prestiti pluriennali garantiti è necessario essere iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni sociali e creditizie da almeno 4 anni, ed essere ad almeno 4 anni di distanza dal raggiungimento dell’età pensionabile.

Il tasso d’interesse è quello applicato dalle singole banche e finanziarie convenzionate con l’Inps, al quale bisogna aggiungere uno 0,5% per le spese d’amministrazione dell’Istituto di previdenza ed un contributo al Fondo Rischi.

Il contributo è variabile in base all’età del richiedente ed alla durata stessa del prestito, pari all’1,5% per i prestiti quinquennali ed al 3% per quelli decennali, mentre per chi è in età pensionabile rispettivamente del 2 e del 4%.

Come richiedere un prestito pluriennale Inpdap presso le banche convenzionate

Per richiedere un prestito pluriennale garantito i lavoratori dipendenti devono effettuare la richiesta compilando l’apposito modulo scaricabile dal portale dell’Inps, da inviare tramite la propria Amministrazione di competenza all’Istituto di previdenza esclusivamente per via telematica. Inoltre è necessario allegare un certificato medico di buona salute, rilasciato da un medico della ASL da non più di 45 giorni.

Il tasso d’interesse è quello applicato dai singoli istituti al quale bisogna aggiungere i contributi previsti dall’Inps come sopra. La garanzia fornita dall’Istituto di previdenza sociale copre l’iscritto contro decesso prima dell’estinzione naturale del debito, riduzione dello stipendio o cessazione dal servizio senza diritto alla pensione.

Dunque, grazie alle convenzioni stipulate dall’Inps con alcune banche e finanziarie convenzionate, i dipendenti pubblici e statali iscritti al Fondo Credito possono richiedere prestiti agevolati tramite la cessione del quinto.

I prestiti pluriennali garantiti Inpdap sono concessi dalle banche convenzionate a tassi d’interesse vantaggiosi, con iter burocratici semplificati ed erogati in tempi brevi; basta presentare un documento d’identità valido, il codice fiscale ed un certificato di reddito, come la busta paga o il cedolino della pensione.

Si tratta di prestiti facili da ottenere grazie alla garanzia offerta dall’Inps ed alla solidità del proprio datore di lavoro, trattandosi di un ente statale o pubblico.

Share: