settembre 3, 2018 Preventivo

Prestiti Inpdap: come ottenere un preventivo online

I prestiti Inpdap sono dei particolari finanziamenti gestiti dal 2011 dall’Inps, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Si tratta di prestiti personali tramite la cessione del quinto, in cui l’importo del prestito è vincolato alla rata mensile che non può superare il 20% dello stipendio o della pensione.

Tuttavia per capire quanto effettivamente si possa richiedere, l’Inps mette a disposizione dei dipendenti pubblici e dei pensionati iscritti al Fondo Credito un programma automatico di calcolo online. Vediamo nel dettaglio come funziona e chi può accedervi.

Simulazione online dei prestiti Inpdap: come funziona

Per venire incontro alle esigenze delle persone che vogliono richiedere un prestito Inpdap, l’Inps ha sviluppato un sistema automatico per calcolare l’importo del finanziamento in base al proprio stipendio o pensione, all’anzianità di servizio e ai vincoli previsti dal regolamento dell’istituto.

Il programma si trova sul sito ufficiale dell’Inps, all’interno della sezione “Prestazioni e Servizi”, “Simulazione dei piccoli prestiti e dei prestiti pluriennali”. Per utilizzare il sistema è necessario essere iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, dietro il pagamento della quota annuale prevista dalla normativa di legge.

Questa applicazione web permette di selezionare dal menù tutti parametri relativi alla propria richiesta di prestito, come ad esempio:

  • importo minimo
  • importo massimo
  • importo in base alla rata mensile
  • importo preciso

In questo modo è possibile rendersi conto delle possibilità offerte dai prestiti Inpdap, per trovare facilmente il tipo di finanziamento più adatto in base alle proprie esigenze e all’importo dello stipendio o della pensione.

Per aumentare la precisione della simulazione basta utilizzare il proprio codice PIN personale, per caricare nel sistema tutti i dati relativi alla propria figura professionale e personale, ottenendo un calcolo del prestito estremamente simile rispetto a quello reale.

Ovviamente si tratta pur sempre di una simulazione, perciò l’esito della ricerca non offre nessuna garanzia sulla successiva richiesta di prestito presso l’Inps, tuttavia offre un’ottima indicazione sulle reali possibilità di finanziamento.

L’Inps mette a disposizione anche dei servizi aggiuntivi, che consentono di calcolare il piano di ammortamento, il tipo di prestito tra piccoli prestiti e prestiti pluriennali, oppure di simulare una richiesta di estinzione anticipata del debito.

Come accedere alla simulazione dei prestiti Inpdap

Per utilizzare il servizio di simulazione dell’Inps per il calcolo dei prestiti Inpdap, basta andare sul sito ufficiale dell’istituto di previdenza sociale e cliccare sul bottone “Accedi al servizio”.

In seguito è necessario scegliere il tipo di simulazione, in base ai criteri:

  • tipologia di prestito
  • rata ideale
  • importo specifico

Dopodiché bisogna inserire tutti i dati richiesti, ad esempio l’importo dello stipendio, la propria data di nascita e la rata che si vorrebbe pagare per il prestito. Infine cliccando sul bottone “Simula” è possibile scoprire tutte le varie possibilità di finanziamento a disposizione.

Ad esempio simulando uno stipendio netto di 1.200€, per un dipendente pubblico di 34 anni che vuole pagare una rata mensile di 200€, si possono richiedere i seguenti prestiti:

  • piccolo prestito da 2.300€ rimborsabili in 12 mesi a un TAN del 4,25%
  • piccolo prestito da 4.500€ rimborsabili in 24 mesi a un TAN del 4,25%
  • piccolo prestito da 6.700€ rimborsabili in 36 mesi a un TAN del 4,25%
  • piccolo prestito da 8.800€ rimborsabili in 48 mesi a un TAN del 4,25%
  • prestito pluriennale da 11.000€ rimborsabili in 60 mesi a un TAN del 3,50%
  • prestito pluriennale da 20.200€ rimborsabili in 120 mesi a un TAN del 3,50%

Per modificare la simulazione di prestito basta cliccare su “indietro”, oppure accreditarsi con il proprio codice PIN dispositivo e perfezionare il calcolo del prestito inserendo ulteriori dati personali.

Share: